Torino 36: Marche ou crève di Margaux Bonhomme

01 dicembre 2018
È stato presentato giovedì 29 novembre il film in concorso Marche ou crève di Margaux Bonhomme (Francia 2018).

Presente in conferenza stampa l’attrice protagonista Diane Rouxel, che nel film interpreta una ragazza piena di vita e desiderosa di indipendenza ma che deve occuparsi della sorella maggiore affetta da problemi fisici e mentali.
“Il mio personaggio erca di tessere relazioni all’esterno ma si rinchiude sempre più in se stessa fino a quando la madre se ne va”, ha dichiarato l'attrice.

Conferenza stampa di Marche ou crève



Il modo di lavorare della regista è molto particolare. Lascia molto spazio all’improvvisazione. “È stato molto interessante. Prima di iniziare ci siamo trovati per due settimane e abbiamo ripetuto ogni scena improvvisando”, ha continuato l’attrice.
"Mi ha prestato tantissimo ascolto. Mi sono sentita libera, anche se la storia è ispirata a quello che lei ha vissuto”

Presentazione di Marche ou crève



Elisa è bella e piena di vita. Manon, sua sorella, è affetta da una grave disabilità. Il padre si occupa di loro da quando la madre se ne è andata dopo l’ennesimo rifiuto di ricoverare la figlia in una struttura; ma Elisa scalpita, divisa tra il desiderio di autonomia e il senso di responsabilità verso la famiglia. Il peso crescente di questo obbligo spinge Elisa in una spirale di odio che rischia di farle perdere il controllo della sua vita e dei suoi affetti.